Beauty, News

Pierre Montale è la storia di un sogno realizzato

MONTALE E DABBENE

Un giovane appassionato di profumi, viaggiatore e amante del concetto di Fusion, parigino d’origine ma cosmopolita nell’animo.

È lui stesso a raccontare com’è nata questa avventura:

“Quando avevo 7 anni, io e i miei genitori abbiamo viaggiato in Italia, e spesso abbiamo camminato tra i giardini di mandarini e limoni. Mi sono innamorato dell’aroma che emettono gli agrumi riscaldati dal sole; mi ha ispirato così tanto che in seguito, diventando un profumiere, ho messo questo ricordo d’infanzia nella fragranza di Soleil de Capri.

Ma Pierre Montale ha cambiato la sua Storia più di 20 anni fa, durante un viaggio in Arabia.

Il mondo orientale lo travolge, lo ispira, sente prepotente l’impulso di raccogliere e comporre nuovi profumi mixati tra loro come rosa, incenso, ambra, cedro, legni preziosi e mille altre meravigliose essenze. Il talento del giovane Pierre conquista la nobiltà e i regnanti dell’Arabia Saudita che lo ergono a loro profumiere.

Passa il tempo ma non la nostalgia di Parigi e quindi ritorna in patria nel 2003 portando con sè l’amore per l’Oriente ed i suoi odori.

La voglia di creare qualcosa di innovativo, di mai sentito spingono Montale a creare quella che è riconosciuta, a livello mondiale, come la prima linea di profumi dedicati all’Aoud.

Lo spirito dell’oud, custode delle tradizioni alle porte ad est.

L’Aoud è unguento asiatico profumato usato nella regione del golfo ed in Arabia Saudita. Questa preziosa sostanza viene estratta dall’albero di oud con un procedimento restato segreto per millenni.

L’Aoud viene prodotto quando l’Aquilaria Agar è infetto da un fungo parassita. L’albero, per difendersi, produce una resina scura e molto aromatica. Questo composto oramai indissolubile  di legno fingo e resina viene raccolto manualmente, riparato dalla luce nelle cantine per diversi anni. Dopo un processo di distillazione, l’Aoud è estratto.

È un unguento che ha anche una importante valenza religiosa; viene usato nei riti e nelle pratiche spirituali del Medio Oriente

Montale Paris è oggi un fenomeno di portata Globale, uno status symbol per quanti cercano il massimo.

Quando stato chiesto a Pierre montale:

Per quale delle celebrità hai creato o vorresti creare un profumo?

“So per certo che le fragranze Montale sono amate da Isabelle Adjani, nella boutique parigina del marchio che ha acquisito Vanille Absolu, così come Isabelle Huppert. Per molto tempo sono stato il profumiere ufficiale della famiglia reale in Arabia Saudita, creando profumi per i matrimoni di Qatar e sceicchi del Kuwait.”

Pierre Montale ha voluto creare il suo Showroom al 68 di rue Pierre Charron a pochi passi dagli Champs-Elysèes. È qui che gli appassionati si immergono tra le straordinarie note da lui esercitate.

Le profumerie Dabbene sono orgogliose di poter offrire agli appassionati, ai clienti più esigenti, l’aroma più adatto al proprio carattere, alla personalità, sempre unica, come un profumo Montale Paris

Related Posts

6 thoughts on “Pierre Montale è la storia di un sogno realizzato

  1. erotik ha detto:

    Awesome! Its in fact remarkable paragraph, I have got much clear idea regarding from this article. Annabal Gearalt Jarret

  2. watch ha detto:

    Thank you ever so for you blog article. Thanks Again. Keep writing. Gert Stearne Sladen

  3. yabanci ha detto:

    I was excited to find this site. I need to to thank you for ones time just for this fantastic read!! I definitely appreciated every little bit of it and i also have you saved to fav to see new things on your web site. Candida Verge Hyacinthe

  4. 123movies ha detto:

    Hi there colleagues, fastidious paragraph and nice urging commented at this place, I am in fact enjoying by these. Sam Davidde Mechelle

  5. filmkovasi ha detto:

    Thank you for your blog post. Thanks Again. Really Great. Ethyl Westley Idola

  6. script hack ha detto:

    You have made some good points there. I looked on the net for additional information about the issue and found most individuals will
    go along with your views on this website.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *